Vedere e capire l’Emilia e la Romagna attraverso alcuni capolavori cinematografici

Vedere e capire l’Emilia e la Romagna attraverso alcuni capolavori cinematografici

img-20150915-wa0001

La nostra Regione ha deciso di aprire una nuova stagione, quella del cine-turismo con tre autori tanto grandi quanto autonomi, liberi, indipendenti

I tre personaggi, tanto per iniziare, sono Pier Paolo Pasolini, Federico Fellini e Giovannino Guareschi. Dai loro film, dai loro scritti, dalla loro vita nascono i primi tre itinerari di cine-turismo, promossi dalla Regione. Serviranno a condurre i viaggiatori in luoghi evocativi di set cinematografici, o in ambienti che sono stati importanti per la vita o l’universo creativo di un autore; e promuovere, così, l’Emilia-Romagna in un modo nuovo, con gli occhi dei grandi personaggi che qui hanno avuto i natali. 

Le prime tre proposte riguardano “Le Terre di Don Camillo e Peppone” nel “piccolo mondo” tra Reggio Emilia e Parma, la “Bologna di Pasolini” dove l’autore passò “sette anni, forse i più belli”, e “La Rimini di Fellini” in cui “nulla si sa, tutto si immagina”.

I percorsi fanno parte di un ampio progetto che ne comprende 11 in tutto, con tante tappe per vivere i luoghi che sono stati oggetto di cinema o hanno favorito la creazione artistica di registi o autori.  Nei prossimi mesi altri due itinerari: ‘Le terre di Novecento’, sulle orme di Bernardo Bertolucci, e ‘La Bologna del cinema’, tra il cinema di Pupi Avati e il set dell’ispettore Coliandro”. Per poi proseguire con la Ferrara di Michelangelo Antonioni; Il Piacentino di Marco Bellocchio; La Ravenna del Deserto Rosso e del Grido; Le Terre di Zavattini… 

I primi tre sono già a disposizione nel portale della Regione Emilia Romagna. 

home-catalogo
home-calendario