Siamo al verde, l’altro colore del lavoro

Siamo al verde, l’altro colore del lavoro

green-job-art-6

Lo sapete che il lavoro nero potrebbe venire superato, almeno in fatto di notorietà dal neonato lavoro green.

Mentre le aziende si vedono costrette a diminuire il personale quelle verdi stanno assumendo.

Questa direzione positiva sembra essere confermata sia dal web per la creazione di green job center, bisogna considerare che la tutela dell’ambiente e il risparmio energetico non devono rappresentare solamente un costo sociale ma serve anche come possibilità di crescita economica e lavorativa.

La Regione Emilia Romagna, Lombardia, Veneto, Toscana, Piemonte e Lazio sono le più dinamiche in materia. Dove registrano anche un boom dei posti di lavoro legati alla sostenibilità e all’ambiente.

Si stanno formando delle nuove figure professionali ad esempio il house doctor che cerca di individuare ed eliminare le varie fonti di inquinamento nelle nostre case a partire dal livello di salubrità al monitoraggio di fonti energetiche alle emissioni nocive.

Il problema dell’inquinamento acustico, la gestione dei rifiuti, delle risorse idriche e del sottosuolo possono offrire interessanti prospettive occupazionali.

Non manca anche quei lavori apparentemente stravaganti, come il designer dei parchi eolici.

 

Bianca Bezzi

home-catalogo
home-calendario