Romagnoli orgogliosi, ma con prudenza. Soprattutto quando giungono riconoscimenti strepitosi.

Romagnoli orgogliosi, ma con prudenza. Soprattutto quando giungono riconoscimenti strepitosi.

art-1

Romagnoli capaci anche di riflessioni critiche, per non trasformare tutto in propaganda.

 

Verrebbe da dire: non è colpa nostra se ci considerano bravi. Anzi, primi della classe nella materia “turismo” (… sia in scritto che in orale). In realtà sappiamo vedere luci ed ombre della nostra realtà, della nostra offerta. Sappiamo parlarne apertamente, criticamente, francamente, come possiamo anche dimostrarlo, con gli articoli successivi a questo, proprio nel presente numero di “Parliamo di noi”.

Ma ora godiamoci un riconoscimento giunto da poco, che per noi vale più del… premio Strega! Qualcosa che ha portato Rimini, e di conseguenza tutto il largo comprensorio che la vede come “capitale”, a occupare, secondo la classifica 2019 del prestigioso quotidiano “Il Sole 24 ore”, il primo posto assoluto per Stile di vita, benessere, buon vivere, tempo libero. Per questo autorevole quotidiano, Rimini è la capitale dell’Italia per Lifestyle, prima di Milano, Firenze e Venezia: la più attrattiva d’Italia per offerta culturale e, soprattutto, per stile di vita.

E, tanto per capirci, ecco come il quotidiano raffigura l’italian lifestyle, di cui siamo al primo posto: “… sedersi a un tavolino che affaccia su una piazza animata da chiacchiere e persone, oppure che dà sul mare, e bere un caffè o un aperitivo. Mescolarsi alla folla per assistere a un concerto, in spiaggia oppure in uno stadio che ospita decine di migliaia di persone. Godersi la natura in un agriturismo immerso nella campagna o la bellezza di un’opera d’arte esposta nel museo di una grande città. Una componente chiave è senza dubbio la capacità di vivere appieno il proprio tempo libero, sfruttando una serie di possibilità legate sia al territorio sia all’offerta culturale…”

Una classifica, quella del Sole 24 ore, che nasce dall’incrocio di 12 indicatori, ciascuno dei quali fotografa un diverso aspetto del tempo libero “speso” sul territorio da turisti e residenti: l’attrattività, la diffusione di bar e ristoranti, di librerie e agriturismi, l’offerta in termini di spettacoli, ma anche la spesa al cinema o a teatro.

Il tutto frutto, qui da noi, della collaborazione pubblico-privato, nonché della lungimiranza degli Enti locali impegnati a portare a termine progetti prestigiosi, sulla nostra costa: come l’apertura  del restaurato teatro Galli (in piena attività nel 2019) e  del cinema Fulgor a Rimini (dove il maestro Fellini vide il suo primo film), la rivitalizzazione dei centri e dei borghi storici (a partire dalla Rimini romana e rinascimentale, da Santarcangelo, dal Porto leonardesco di Cesenatico, dalla “città del sale” a Cervia…),  la creazione e il potenziamento dei musei e il rilancio del patrimonio culturale a tutti i livelli .

Noi della Montanari Tour, a questa dimensione della nostra realtà abbiamo creduto da tempo: infatti, nel predisporre una nuova offerta, e una nuova campagna promozionale, abbiamo impostato la programmazione triennale (2018-2010) sulle grandi novità presenti in Romagna e sulla riviera riminese, a partire dall’esplosività della dimensione spettacolare e culturale fatta registrare, in particolare, dalla sua grande metropoli sul mare. Il progetto 2018 era incentrato su “La Romagna e la sua dolce vitalità – Un’offerta straordinariamente ricca di appuntamenti”, mentre il successivo, in vista della stagione 2019 era dedicato a “Il protagonismo romagnolo alle stelle! – Nuove opportunità per il turismo d’esperienza”. I risultati acquisiti dalla Montanari Tour in termini di presenze hanno confermato la validità di questa scelta: la proposta di affiancare alla vacanza balneare l’opportunità di conoscere, cogliere e partecipare a tutte le occasioni offerte da una riviera straordinariamente ricca di feste, concerti, spettacoli teatrali, mostre ed esposizioni… 

Giovannino Montanari

 

P.S. Una terra “esuberante”, quindi. Che non si ferma qui. Lo dimostra il caso di Rimini, protagonista di uno «sviluppo sostenibile, orientato sempre più sul versante della cultura, dell’ambiente, che avrà nei prossimi 5 anni la massima espansione attraverso l’apertura del nuovo Museo internazionale Federico Fellini (nel 2020) e nella rigenerazione di tutti gli undici km di lungomare, riqualificati a percorsi ciclopedonali e area benessere più grande d’Europa, attraverso il parco del Mare, i cui lavori cominceranno a ottobre», racconta il sindaco Gnassi.

home-catalogo home-calendario