Noi siamo già pronti!

Noi siamo già pronti!

Cosa succede tra i meno giovani? Quali cambiamenti e cosa accadrà al nostro turismo?

Un’ulteriore trasformazione è prevedibile nei prossimi decenni, quando le generazioni che oggi sono prevalentemente impegnate nel lavoro autonomo supereranno il confine virtuale dei 65 anni… molti appartenenti a queste categorie, impegnate prevalentemente nei cosiddetti lavori intellettuali, continueranno, seppure sotto forme diverse, a svolgere la propria attività, nella quale si sentono gratificati… e la loro pratica turistica, inevitabilmente, subirà un’evoluzione: prevarranno – ancor di più – le vacanze a tema, i viaggi significativi, in gruppo o isolatamente, e il turismo d’esperienza.

La terza età, che sarà bene incominciare a chiamare “età matura”, nel XXI secolo, molto verosimilmente, abbatterà definitivamente alcune barriere che attualmente la vedono separata dal resto della società:

continuerà, sì, a crescere il fenomeno dell’Associazionismo, ma probabilmente attraverso strutture aperte e frequentate da ogni categoria di età: i centri sociali e gli altri luoghi dell’associazionismo diventeranno i momenti della socializzazione, dell’impegno e della cultura, vissuti e partecipati da giovani, da adulti e da anziani… Forse diventeranno gli strumenti fondamentali della nuova vita sociale di quartiere…

E’ facile intuire un riverbero di tutto ciò anche nella pratica turistica…  Lentamente verrà abbandonata la vacanza generica fatta, di volta in volta, di “mare più serate danzanti” o “montagna più feste in albergo”, per arrivare a forme di turismo in cui prevarrà, soprattutto, un tema specifico, tale da soddisfare intenzioni e motivazioni di ordine, soprattutto, culturale. Si formeranno tanti rivoli di turismo, legati ai vari ambienti di origine del “nuovo turista”: ambienti in cui si coltivano i più svariati interessi (culturali, sportivi, ambientali, legati al volontariato, all’arte, alla musica…).

Noi stiamo già lavorando in questa direzione. E siamo pronti a fare molto di più.

 

Giovannino Montanari

home-catalogo home-calendario