Lady Riccione, sofisticata e glamour, si è innamorata di un figlio del popolo: il Giro d’Italia!

Lady Riccione, sofisticata e glamour, si è innamorata di un figlio del popolo: il Giro d’Italia!

fausto_coppi_trofeo_baracchi_1953

Fausto Coppi con Riccardo Filippi al Trofeo Baracchi nel 1953

Il prossimo 19 maggio sarà una domenica favolosa, affollatissima lungo le strade che portano da Riccione a San Marino, per la 9° tappa, a cronometro

È facile prevedere che il 19 maggio sarà una giornata esaltante, da tutti i punti di vista: da quello sportivo a quello promozionale (200 televisioni collegate, da tutto il mondo con Riccione, con le colline del sangiovese e con la Repubblica di San Marino), ovvero un evento che rimarrà nella memoria di molti. E visti i preparativi in atto nella Perla Verde, siamo pronti a scommettere che in quella giornata si celebrerà l’apoteosi della stagione turistica in Riviera, e proprio nella sua prima fase, quella che una volta si chiamava “bassa stagione” (composta dai mesi di Maggio e Giugno). 

Non sarà male ricordare che il Ciclismo nel dopoguerra era lo sport che raccoglieva il maggior numero di tifosi, ancor più del Calcio! Erano i tempi di Coppi e Bartali, idoli indiscussi di grandi masse popolari. Poi ci furono periodi alterni, ma ora il Ciclismo – in Italia – sta tornando a buonissimi livelli, soprattutto con il Giro. Una competizione, quest’ultima, che avrà un grande risalto proprio in Emilia Romagna. Sarà Bologna a dare il via sabato 11 maggio alla 102a edizione della Corsa Rosa.  La seconda tappa, domenica 12, ripartirà da Bologna per dirigersi verso sud. Le altre tappe previste nella Regione saranno la Riccione-San Marino, appunto domenica 19 maggio, cronometro individuale di 34,7 km che sarà anche la Wine Stage di questo Giro. Lunedì 20 giorno di riposo. Martedì 21 si affronterà l’11a frazione, da Ravenna a Modena di 147 km. Mercoledì 22 si lascia l’Emilia-Romagna con partenza da Carpi, direzione ovest.

E Riccione, di questo evento sportivo, ha voluto farne il cuore del suo progetto di primavera.  

A partire dalle scenografie urbane: biglie e bici giganti, sfere di luce e colori, cerchi, pois e balloon di ogni dimensione; e con la tappa del Giro d’Italia salutata sabato 18 maggio da uno spettacolo pirotecnico di fuochi d’artificio sul mare.

Sono moltissimi gli appuntamenti della Primavera del Giro, toccano temi, quartieri, vocazioni e desideri: mostre, festival, pedalate, una speciale caccia al tesoro, eventi gourmet e bollicine, storia e tradizione, giochi, musica, teatro e danza.

“Così Riccione fa il suo giro, ed è pronta alla volata, con lo sguardo dritto sul futuro”.

Con i nostri migliori auguri.

P.S. Senza dimenticare che Riccione, con i suoi Bike-hotels, veri pionieri del settore, da decenni ospita e promuove, felicemente, il cicloturismo.

Bianca Bezzi

 

home-catalogo home-calendario