La Romagna può fare di più… specialmente in bassa stagione

La Romagna può fare di più… specialmente in bassa stagione

art-1

Le difficoltà nell’industria delle vacanze non mancano da nessuna parte. Ma il Turismo, grazie al cielo, non è il settore che va peggio in Italia. Fa la sua parte. Potrebbe, però, fare di più. Ad esempio, qui da noi, in Romagna – al di là delle misure strutturali che sono varie e a volte molto impegnative, le cui risposte si attendono dal governo centrale – ci sono cose realizzabili senza difficoltà insormontabili, a partire da alcune nostre potenzialità e novità: negli ultimi tempi, fortunatamente, assistiamo e registriamo segnali molto interessanti sul piano dell’offerta balneare-estiva, a partire dalle novità di spiaggia (es. gestioni unitarie in grado di trasformare gli stabilimenti in beach village, con animazione crescente, parchi acquatici in mare…) e da un calendario degli Eventi davvero strepitoso, ma purtroppo ancora molto concentrato sull’alta stagione.

Quello che è necessario è rendere più interessanti i periodi della cosiddetta “bassa stagione”, che dovrebbero arricchirsi di Eventi speciali, tali da favorire ed incrementare anche il turismo di gruppo per il quale siamo pronti a lanciare proposte soggiorno e pacchetti, in Italia e all’estero. Facciamo un esempio: la Notte del Liscio, alla sua prima edizione, svoltasi dal 21 al 24 luglio 2016 in Romagna, in Riviera e nell’entroterra, ha fatto registrare un notevole successo, con spettacoli e serate dedicate al ballo liscio e alla musica tradizionale, eseguita dalle più famose orchestre – specializzate in questo genere di musica – assieme alle reinterpretazioni degli artisti contemporanei, con scuole di ballo provenienti da ogni regione: il tutto sui palchi allestiti lungo le spiagge e nelle piazze della Romagna. Ora se la stessa manifestazione verrà programmata, come ci auguriamo, nei prossimi anni in giugno o settembre (e questo mese ne ha particolarmente bisogno, se non vuole apparire come un periodo stagionale sempre caratterizzato da una “smobilitazione” diffusa e anticipata), si offrirà la possibilità agli operatori locali di far conoscere al proprio pubblico delle vacanze una grande occasione, che assieme alle altre potrà arricchire il calendario e l’offerta dei mesi di maggio, giugno e settembre.

Giovannino Montanari

home-catalogo
home-calendario