La Romagna ha scoperto… l’acqua fredda!

La Romagna ha scoperto… l’acqua fredda!

art-3

Ovvero il mare d’inverno, spiaggia compresa, grande, libera, al cospetto dell’Adriatico, ma pure ricca di ambienti accoglienti ed originali.

Basta un raggio di sole anche d’inverno e la spiaggia si riempie di intrepidi e appassionati frequentatori, ospiti e residenti: da qui l’idea di tenere “aperta” la spiaggia anche nei mesi invernali, con tanto di ordinanza regionale; cioè, di concedere ai bagnini della Riviera romagnola di restare aperti anche nella stagione fredda; non solo, ma tra le attività previste c’è anche “la somministrazione di cibi e bevande, le attività sportive e quelle legate all’intrattenimento.”

Lo scenario è questo: davanti il mare Adriatico, un mare d’inverno, dai colori spesso più affascinanti di quelli estivi, in mezzo la grande spiaggia libera, una “prateria dorata” (senza ombrelloni e lettini, logicamente); poi, sempre in spiaggia ma verso il lungomare, gazebo, palloni e cupole dedicati alla ristorazione, all’intrattenimento, al benessere e allo sport… E non si tratta di un sogno e neppure di progetto difficile da realizzare… l’Adriatico c’è già, così pure la spiaggia libera… di “localini” ce ne sono già parecchi. Ora basta spingere l’acceleratore. E in questa direzione va pure il Comune di Rimini che con un’altra ordinanza balneare prevederà, ed imporrà, l’illuminazione notturna della spiaggia. “Si tratta di una misura – dice l’Assessore – che da una parte risponde al requisito di incrementare la sicurezza nelle ore notturne di residenti, turisti, degli stessi operatori; dall’altra va ad agevolare il lavoro delle forze dell’ordine su un tratto di territorio esposto e sensibile. Non solo: potendo in questo modo meglio ‘gestire’ l’arenile in fasce orarie delicate si anticipa in qualche modo lo spirito della nuove normative regionali in materia di utilizzo delle spiagge nei diversi periodi dell’anno.”

home-catalogo
home-calendario