La Primavera… cambio di stagione: il disturbo affettivo stagionale. Un buon antidoto: viaggiare insieme!

La Primavera… cambio di stagione: il disturbo affettivo stagionale. Un buon antidoto: viaggiare insieme!

Ogni cambio di stagione induce svariati effetti fisiologici su di noi, sul nostro stile di vita e soprattutto sul nostro umore. Alcuni sintomi possono essere: la stanchezza, la depressione, la sonnolenza ed in alcuni casi un senso di malessere generale. Questi disturbi temporanei rendono un periodo molto atteso, come l’inizio della primavera, uno dei più difficili dell’anno per quanto riguarda il benessere psicofisico.

 Il disturbo affettivo stagionale (SAD), così viene definito scientificamente, porta a cambiamenti dell’umore che manifestano un andamento ciclico e colpiscono ad ogni inizio autunno e, in percentuale minore, ad ogni inizio primavera. 

Le categorie più esposte a questi disturbi sono quelle più “deboli“: gli anziani; ma non solo, infatti anche le persone che hanno  stili di vita  particolarmente trascurati o stressanti ne risentono largamente.

 Anche se la causa del disturbo affettivo di depressione stagionale non è nota, le ricerche condotte finora suggeriscono che il SAD sia innescato da un disturbo del ciclo della melatonina, una sostanza prodotta da una ghiandola posta alla base del cervello e che regola il ciclo sonno-veglia.

 Progettare momenti di sano riposo unitamente al contatto con gli altri, in una cornice differente, quale potrebbe essere una vacanza, risulta essere un buon antidoto conto il disturbo affettivo stagionale: è lo stare insieme, è la dimensione del viaggio che apre nuovi scenari e prospettive di interpretazione del quotidiano, per poter trovare quell’equilibrio psico-fisico necessario per riprogettare e riprogettarsi.

L’invito che rivolgo a ciascun lettore è quello di pensare ad un Vostro Momento, con uno sguardo di meraviglia per tutto ciò che di più bello possiamo ritrovar

nella ferialità: l’amicizia, la convivialità, l’ “assentarsi” momentaneamente da ogni fatica, preoccupazione e timore.

Il segreto? Una sana abitudine: realizzate un bel momento di riposo, scoperta di nuovi luoghi, o di luoghi cari insieme con altre persone care: sperimentate la bellezza del viaggiare insieme! Ne troverete grande beneficio, e i giorni a seguire saranno colorati di allegria, positività e grande entusiasmo.

 Attendo con trepidazione qualche vostra testimonianza!

 Danilo Verdicchia

Dottore in Scienza dell’Educazione e della Formazione

 daniloverdicchia@paideiasrl.com

home-catalogo
home-calendario