Il Settore Pubblico è vivo… e lotta insieme a noi!

Il Settore Pubblico è vivo… e lotta insieme a noi!

spot-romagna-art-1

Lo dico per chi, magari, non è proprio dentro le questioni del Turismo italiano: il nostro Paese si sta occupando finalmente di questo settore in maniera sempre più convinta, cercando anche di accrescere l’impegno e le responsabilità a livello centrale; con la riforma dello Stato – in cantiere, ma a buon punto – vedremo il Governo protagonista diretto, e massimo responsabile, della promozione turistica all’estero. Il Ministero del Turismo, istituito nel 1959 e abrogato (sic) con un referendum del 1993, ora è vivo e vegeto, ed in forte crescita. Anche la nostra Romagna è testimone di questo rinnovato impegno: è sufficiente prendere in esame cosa stanno facendo gli enti turistici per promuovere la costa, da Comacchio a Cattolica, sul mercato tedesco. Ad oltre 20 anni di distanza, la Regione Emilia Romagna torna sulle televisioni della Germania scegliendo – e anche questa è una novità – il brand “Romagna”: spot televisivi sui maggiori canali privati tedeschi, affissioni, campagne web e tante altre azioni, a fronte di un investimento complessivo di 1 milione di euro, per una campagna promozionale a 360 gradi dedicata alle famiglie con bambini. Addirittura il 22 maggio prossimo sull’intera Riviera verrà organizzata una Festa dell’Accoglienza dedicata agli ospiti tedeschi in vacanza per la Pentecoste, con tantissimi eventi!

Piccola postilla, come premessa ad una proficua collaborazione: vorrei ricordare, anche in questa occasione (e la cosa mi riguarda da vicino), il ruolo strategico dei tour operator e degli agenti di viaggio nel turismo di ieri e di oggi. Esempio, e domanda inclusa: lo sforzo eccezionale della Regione Emilia Romagna e dell’APT Servizi sul mercato tedesco, a partire dal 2016, potrebbe offrire risultati apprezzabili senza coinvolgere in Germania e in Riviera i rispettivi sistemi agenziali?

 

Giovannino Montanari

home-catalogo
home-calendario