Il sapore dell’antica Romagna, atea e repubblicana

Il sapore dell’antica Romagna, atea e repubblicana

Febbraio 2013, a Russi, nel cuore della Romagna. La signora Eva Baroncelli all’età di 92 anni non aveva mai messo piede in una chiesa. Per principio. Di famiglia fieramente repubblicana, atea ed anticlericale. Mangiapreti, come si diceva allora.

Poi, ieri, ha deciso, con fermezza ed entusiasmo, di entrare per la prima volta in chiesa, per ricevere i tre sacramenti: battesimo, comunione e cresima. Una festa in paese!

Una piccola vicenda che ha tutto il sapore della riconciliazione, del superamento delle contrapposizioni dure e fanatiche. Ed è come se una certa Romagna avesse voltato pagina. Una storia è finita. Almeno nelle apparenze.

home-catalogo
home-calendario