Il nostro contributo alle vostre vacanze creative

Il nostro contributo alle vostre vacanze creative

Per moltissimi la parola vacanza non è più sinonimo di vuoto, di assenza, o di solo sperpero di energia: sempre di più va considerata, invece, come accumulo di idee e di esperienze.

La lunga villeggiatura di una volta, legata alla pausa di agosto, è stata sostituita da brevi e frequenti di vacanze distribuite su tutto l’arco dell’anno (crisi economica permettendo…).

Una vacanza da non “sprecare”, all’insegna del relax (per molti), ma anche all’insegna dell’esperienza significativa (per tanti altri), o di ambedue le cose.

 Alla luce di questi cambiamenti essenziali è indispensabile superare il muro di una comunicazione stereotipata, che potremmo definire da “depliant turistico”, per dar vita ad un racconto più sincero, più spregiudicato, della nostra realtà, della nostra regione, della nostra storia: in ultima analisi, più credibile! Più appetibile, si spera, sul piano intellettuale. In grado, cioè, di garantire una vacanza – volendo – piena di occasioni esclusive, approfondimenti, conoscenze… un po’ quello che accade quando amici fidati – apprezzati per intelligenza e curiosità – ci mettono al corrente delle loro esperienze di viaggio, piene di suggerimenti sulle cose e sulle persone da conoscere, permettendoci di uscire dai binari della consueta vacanza, fatalmente popolata da… “luoghi comuni’.

E’ questo il significato di “vacanza creativa”: lo scambio di suggerimenti e di giudizi (al di là dell’auto-censura o dell’auto-esaltazione che caratterizza la comunicazione corrente, sviluppata dai soggetti ufficiali dell’offerta turistica) sulla realtà del nostro territorio emiliano-romagnolo, frutto in primo luogo dell’esperienza realizzata dagli ospiti, dai turisti che “scoprono” o “riscoprono” la ricchezza ambientale, storica ed umana dell’Emilia Romagna. 

home-catalogo
home-calendario