Estate… sana-mente in forma! Vademecum per cibi e bevande

Estate… sana-mente in forma! Vademecum per cibi e bevande

L’incremento delle temperature nel periodo estivo impone una particolare attenzione per l’alimentazione, soprattutto per i diversamente giovani! I conigli per una corretta alimentazione estiva partono sempre dall’idratazione. L’acqua in estate viene espulsa con il sudore e va assolutamente reintrodotta . Regola d’oro: due litri di acqua al giorno, corrispondenti a 8 grandi bicchieri, a cui devono aggiungersi i liquidi introdotti attraverso il cibo.Non occorre aspettare di aver sete, per bere!

Le bevande

Va sempre preferita l’acqua. Vanno invece limitate le bevande zuccherate e gassate. Anche con il the, caffè non si deve esagerare L’alcol in generale va evitato, anche se ci si può permettere un bicchiere di vino bianco leggero o una birra saltuariamente. Vietatissimi i superalcolici, ma anche i vini rossi corposi e ad alta gradazione. e anche i liquidi caldi, ma neppure ghiacciati, per evitare il pericolo della congestione.

La frutta e la verdura

I liquidi però vengono introdotti anche attraverso gli alimenti, ed in particolare la frutta e la verdura devono essere una presenza fissa del nostro menù. Questi alimenti contengono anche molti sali minerali, vitamine ed antiossidanti, che contrastano l’invecchiamento cellulare. La frutta è ottima per i due spuntini di metà mattina e metà pomeriggio.

Per quanto concerne le verdure, vanno bene tutte, meglio se crude. Sia per la frutta che per la verdura, il consiglio è di preferire quella di stagione ad un buon grado di maturazione, raccolta da poco tempo.

Gli altri cibi

Oltre a frutta e verdura quali i cibi da preferire col caldo?

Ricordiamo che in estate al nostro organismo servono circa 300 calorie al giorno di meno che in inverno. E’ importante mangiare leggero per evitare lunghe digestioni. La scelta dovrà quindi andare a latte, yogurt, ricotte, formaggi molli, evitando invece quelli stagionati, più grassi e salati. Anche il gelato è un buon alimento estivo: quello artigianale, prodotto con materie prime di qualità può ogni tanto sostituire uno dei 5 pasti quotidiani. Per la carne, che non va mai mangiata più di due volte a settimana, anche in inverno, è meglio scegliere carni bianche ed evitare salumi ed insaccati vari: difficile la digestione! Il pesce è sempre un’ottima scelta: ricco di acidi grassi polinsaturi che contrastano il colesterolo, altamente digeribile e a basso contenuto calorico. Riso, pane, pasta e patate vanno bene, ma in giusta quantità e magari come piatto unico insieme alle verdure, evitando di condirli con formaggi, panna, salse grasse ed olii. Se possibile evitare le fritture!

Danilo Verdicchia

Dottore in Scienze dell’Educazione e della Formazione – Naturopata

daniloverdicchia@paideiasrl.com

home-catalogo
home-calendario