Dieci emozioni da non perdere, in terra di Romagna

Dieci emozioni da non perdere, in terra di Romagna

Carissimo Giuliano,

mi hai chiesto dieci… emozioni romagnole, le ho tradotte in un’idea: scoprire la Romagna attraverso i 5 sensi…

VISTA

Il foliage autunnale nel Parco delle Foreste Casentinesi, nell’Appennino Tosco Romagnolo, recentemente riconosciuto dall’Unesco come Riserva della Biosfera (Mab). Una festa per la vista, con le foglie che si accendono di rosso, ocra, arancio e verde a perdita d’occhio.

La volta celeste di mosaico di Galla Placidia, a Ravenna, che una leggenda narra abbia ispirato il compositore Cole Porter nello scrivere la celebre “Night and Day” dopo aver ammirato gli splendidi mosaici ravennati.

GUSTO

Il curioso matrimonio di sapore tra il Sale “dolce” di Cervia (dolce perché povero di Potassio, sale amarognolo) e il cioccolato, il cibo degli dei, sia nella versione fondente che al latte.

Il Formaggio di Fossa, che prende il suo singolare sapore stagionando per tre mesi il nostro pecorino nelle fosse tufacee di Sogliano al Rubicone (Fc) e Talamello (Rn), che dedicano a questo gustoso formaggio, base di tanti piatti, due imperdibili sagre invernali.

TATTO

Per capire a fondo la Romagna bisogna mettere le mani… in pasta. La tradizione del tirare la sfoglia e dell’impastare la piadina si perdono nel passato e oggi a tramandarle, attraverso corsi specializzati, sono le Mariette di Casa Artusi, il centro di cultura enogastronomica di Forlimpopoli (Fc) dedicato al primo decodificatore della cucina regionale italiana, Pellegrino Artusi.

Da un impasto culinario ad uno… artistico. A Faenza si impara a impastare la ceramica per ricavarne vasi e manufatti nei laboratori allestiti dalle botteghe ceramiche artigiane ancora attive.

UDITO

La musicalità del dialetto romagnolo, colta nella sua schiettezza nei bar e circoli di paese dove si danno appuntamento gli anziani, per i quali il dialetto è l’unica lingua ufficiale.

Il rombo de e’ mutor, il motore, termine con cui in Romagna si indica da sempre la motocicletta, una passione mai tramontata in questa terra ricca di autodromi (Misano e Imola) e kartodromi dove si sono fatti le ossa i piloti della Moto GP, da Capirossi a De Angelis e Dovizioso. E, naturalmente, i tantissimi raduni motociclistici in tantissime città e borghi della Romagna.

OLFATTO

Il profumo della ciambella appena sfornata che si sente quando si varca la soglia dei panifici e forni artigianali sparsi in tutta la Romagna.

I sentori che si alzano dalle “gardelle” (griglie) nelle campagne e sulle spiagge, sulle quali sfrigolano le succulente carni della Mora Romagnola (razza suina autoctona) e il generoso pesce dell’Adriatico: “e parfòm d’la gardèla!”

 

Fabio Grassi, capo ufficio stampa dell’APT Servizi – Emilia Romagna

home-catalogo
home-calendario