Quella dell’aperitivo, ovvero una generazione più tranquilla

Quella dell’aperitivo, ovvero una generazione più tranquilla

Quando si pensa alla Romagna le prime cose che ci vengono in mente sono legate alla cucina, all’accoglienza, all’ospitalità, al mare, all’entroterra, alla cultura e agli svaghi… tra i quali non possiamo non parlare della moda esplosa soprattutto tra i giovani e che sta travolgendo persone di tutte le età: l’aperitivo!

L’aperitivo, conosciuto internazionalmente come Happy Hour, nasce nel 1786 grazie al torinese Antonio Benedetto Carpano, il quale produsse per la prima volta il Vermont, una particolare lavorazione del vino bianco. Dall‘800 in poi venne esportato nelle più grandi città italiane ed entrò a far parte della nostra tradizione.

Per i nostri giovani, andare a fare un aperitivo significa uscire a bere qualcosa in compagnia, solitamente una bevanda alcolica o analcolica accompagnata da tramezzini, olive, patatine e consumata prima dei pasti.

Al nord Italia è di consuetudine prima di cena, soprattutto nei week-end; al sud invece si prende anche prima di pranzo e in questo caso viene definito anche “brunch”.

Complice forse la crisi, l’aperitivo più gettonato oggi dai giovani romagnoli non è il semplice drink accompagnato da stuzzichini, ma una vera e propria ricerca del locale che offre il buffet più abbondante, dove al costo di un calice viene offerta una serata con musica dal vivo e una vera e propria piccola cena, anzi “apericena”, come succede già da tempo in molte località della Spagna.

Per i giovani l’aperitivo è il compromesso ideale tra la cena fuori, spesso costosa e impegnativa al ristorante, e la bevuta al pub.

Spesso infatti l’aperitivo, soprattutto in estate, può protrarsi fino a sera, dopo il quale si va a ballare in una delle tante discoteche della riviera, oppure la domenica si consuma l’aperitivo guardando la partita nel megaschermo di cui sono dotati ormai quasi tutti i bar e pub.

Spesso i giovani fanno l’aperitivo in spiaggia dopo una partita a beach volley o una corsa sui pattini in linea, sport molto comune in riviera, grazie anche alla recente ristrutturazione del lungomare.

 

Alexia Vanni

home-catalogo home-calendario