Date retta a noi, la vitamina D la trovate in Romagna!

Date retta a noi, la vitamina D la trovate in Romagna!

La carenza di vitamina D è associata a molte patologie croniche e autoimmuni, infezioni e alcune forme tumorali. La vitamina D è direttamente coinvolta in numerosi processi che si svolgono a diversi livelli in tutto l’organismo, La carenza di vitamina D (Ipovitaminosi D) è causata dalla insufficiente esposizione ai raggi solari, da una dieta povera di vitamine o da condizioni che alterano l’assorbimento della vitamina D.

La mancanza di vita all’aria aperta rappresenta una tra le principali cause che determinano la carenza di vitamina D; basterebbe trascorrere almeno 15 minuti al giorno all’aperto, esponendosi al sole durante la bella stagione, per consentire al nostro organismo di produrre vitamina D.

La vitamina D svolge molte azioni benefiche nel nostro organismo: assicura il corretto assorbimento e mantenimento di calcio e fosforo utili per la salute delle ossa, riduce la crescita delle cellule tumorali, migliora la forza muscolare e partecipa nel controllo della risposta immunitaria. Pertanto la vitamina D è fondamentale nella prevenzione di tanti processi patologici come osteoporosi, malattie cardiovascolari, alcune forme tumorali come il tumore del colon e del seno, sclerosi multipla, diabete di tipo 1 ed anche malattie infettive come tubercolosi e perfino l’influenza stagionale.

Alla luce della diffusa carenza di vitamina D e le robuste prove dei benefici di tale vitamina sulla salute, considerando il basso rischio dato dall’assunzione orale, alcuni specialisti consigliano la supplementazione in specifiche fasce della popolazione adulta (over 60) almeno durante i mesi invernali quando l’esposizione ai raggi del sole non permette la produzione di una quantità sufficiente di vitamina D.

Se si sospetta una carenza di vitamina D o se si appartiene ad una delle categorie a maggiore rischio – persone sovrappeso o obese, anziani, individui con carnagione scura – oppure se non ci si espone alla luce solare sarebbe opportuno parlare con il proprio Medico di fiducia per valutare l’opportunità di verificare i livelli ematici di vitamina D.

Il modo più semplice per ottenere vitamina D è prendere il sole: il nostro corpo è capace di produrre vitamina D a partire dal colesterolo attraverso un processo mediato proprio dall’azione dei raggi solari. Il sole rappresenta quindi un prezioso alleato per la salute dell’intero organismo, ma bisogna sempre ricordare di esporsi con prudenza ed evitare le scottature.

Alcune creme solari possono ridurre la capacità di produrre vitamina D poiché schermano buona parte dei raggi UVB, tuttavia rappresentano un valido strumento per allontanare il rischio di scottatute, quindi è necessario raggiungere un compromesso al fine di massimizzare i benefici del sole riducendo i rischi connessi all’esposizione ai raggi UV.

 Cari Lettori, abbiamo scoperto un nuovo e giusto motivo per progettare le nostre vacanze, occasione per una entusiasmante e fortificante ricerca del Sole: per star bene, star bene con se stessi e con gli altri. La Riviera romagnola vi attende, e il Sole potrà ridonare apporti benefici che renderanno le vostre giornate e i vostri momenti di convivialità: un insostituibile antidoto contro la negatività e tanti malesseri piccoli o grandi, sperimentando la meraviglia dello stare insieme!

Buone Vacanze!

Danilo Verdicchia

Dottore in Scienze dell’Educazione e della Formazione- Naturopata e Floriterapeuta

daniloverdicchia@paideiasrl.com

home-catalogo
home-calendario