Dal diario di un settantenne inoltrato

Dal diario di un settantenne inoltrato

art-2

Le piccole-grandi cose spiacevoli nella vita di tutti i giorni.

Ecco un primo elenco sommario di situazioni o circostanze, non particolarmente brillanti, che ci accompagnano durante l’esistenza quotidiana:

- rispondere negativamente al telefono al giovane che ti chiama da Vodafone o da chissà quale altra grande impresa… percepirne l’amarezza: quello è il suo lavoro e con tutta probabilità la sua paga dipende anche, o soprattutto, dai contatti andati a buon fine
- non poter offrire la carità a tutti quelli che incontri alle porte di un supermarket o al semaforo… non puoi da solo salvare l’umanità e neppure sfuggire al senso di colpa che ti assale qualunque cosa tu faccia (elemosina o no)
- assistere ad un dibattito televisivo dove tutti urlano mentre il conduttore lascia fare: perché la rissa è quella che ci vuole per far salire l’audience!
- assistere impotente alla vita quotidiana del nipotino, sempre attaccato allo smartphone o al tablet o alla televisione
- entrare in un negozio dove ogni tanto capiti (magari è proprio quello sotto casa) e non ricevere un saluto
- fare un salto in città, con un’unica meta: la grande libreria del centro, dove purtroppo ora nessuno più ti conosce

home-catalogo
home-calendario