Chiamami pure “Made in Romagna”

Chiamami pure “Made in Romagna”

La Montanari Tour, nei suoi programmi per il 2015, punterà ad offrire anche una serie di novità legate alla conoscenza e alla visita di quel fenomeno che a livello nazionale va sotto il titolo di Made in Italy e che da noi può essere declinato, legittimamente, in Made in Romagna.

In un’Italia che vuole tornare a credere nel proprio sviluppo ed in un recupero di competitività globale, risulta sempre più evidente che il rilancio del nostro Paese passa attraverso la valorizzazione delle sue numerosissime eccellenze produttive, tecnologiche e scientifiche, le quali abbracciano alcuni settori specifici di una economia moderna e che puntano, innanzitutto, sulla qualità. E’ la storia di una nazione che ha sempre saputo coniugare arte e artigianato, raffinatezza e manualità, riuscendo ad attrarre l’attenzione del Mondo – oltre che per la storia, i beni culturali e il suo paesaggio – per la qualità dei suoi specifici prodotti: l’abbigliamento, le calzature, l’arredamento, l’oggettistica artistica e artigianale, l’enogastronomia, l’offerta di prodotti tipici legati all’agricoltura…

Tutti aspetti che trovano nella nostra regione, ed in particolare anche in Romagna, una vitalità, una storia ed una attualità, di prim’ordine. Il Made in Italy trova qui una connotazione ed una interpretazione di grande livello e, perfino, di grande autonomia. E’ Italia delle regioni, che nella “personalità” della Romagna trova una grande protagonista: non a caso, nel 2015, questo territorio offrirà non solo una risposta logistica, ma occasioni di visite e di complementarietà al grande evento costituito da Expo 2015.

C’è da essere orgogliosi: l’Italia per il prossimo Expo 2015 di Milano ha individuato nell’alimentazione il tema portante della manifestazione, con una valenza, oltretutto, umanitaria. Nutrire il Pianeta. Energia per la Vita”.

home-catalogo
home-calendario