Ma c’è anche un Turismo Solidale. Volete un piccolo esempio?

Ma c’è anche un Turismo Solidale. Volete un piccolo esempio?

art-2-lampedusa

Parliamo di un nostro amico, un assicuratore in pensione, un riminese appartenente a quella categoria dei “riminesi che sanno vivere”, che dopo aver lavorato con impegno ed intelligenza per qualche decennio ora si gode la vita tra “circolo velico” e scorribande in moto con gli amici, lungo l’Appennino, ma anche in Croazia, come pure in Grecia. Poi in giugno di quest’anno alcuni suoi conoscenti, impegnati nell’organizzazione di eventi culturali, gli chiedono una cortesia: dovrebbe fare un salto all’aeroporto di Bologna per accogliere e portare, con la sua auto, a Rimini Pietro Bartolo, il famoso dottore di Lampedusa: il “supertestimone”, il medico che ha visto passare sotto i suoi occhi tutti gli emigranti arrivati sull’isola, sbarcati con le proprie gambe o, purtroppo, corpi senza vita nelle stive dei barconi. Rimini consegnava a Pietro Bartolo, in quell’occasione, un premio, un piccolo riconoscimento a fronte di un grande e straordinario impegno. Al nostro amico basterà quella giornata trascorsa assieme al medico, dopo averlo attentamente ascoltato, per immedesimarsi e lasciarsi ‘travolgere’ da quelle tragedie che avvengono nelle acque del Mediterraneo. Nasce nel giro di poco più di una giornata una vera amicizia. Il riminese successivamente telefonerà più volte al dottor Bartolo, cercando anche di rendersi utile. Poi la decisione di trascorrere con la propria moglie una vacanza a Lampedusa, ai primi di ottobre, per quel mare e quel sole stupendi, ma soprattutto per incontrare quel suo ‘nuovo amico’. Insieme durante quella settimana hanno parlato di tutto e visitato quei luoghi straordinari e tragici fino all’inverosimile. Pensate all’Isola dei Conigli, che i viaggiatori di Trip Advisor (il famoso sito internet che pubblica le recensioni dei turisti riguardo hotel, ristoranti e attrazioni turistiche) hanno decretato non solo come spiaggia bellissima, ma addirittura come la Spiaggia più bella del Mondo! La stessa Isola, nei cui pressi, all’alba del 3 ottobre 2013, avvenne quel naufragio che procurò 368 morti…

Poi il nostro amico – l’assicuratore in pensione – è tornato a Rimini, alla sua vita di sempre; salvo scoprire, da parte nostra e a sorpresa, che da qualche anno lui faceva dei turni come volontario alla mensa della Caritas, quella che ospita l’ultimo girone della nostra composita società, un girone composto in prevalenza da derelitti senza casa…

Morale: gli esseri umani sono imprevedibili, e a volte sono pure capaci di offrirci delle speranze per il futuro.

Giuliano Ghirardelli

home-catalogo
home-calendario