Autunno : riviaggiando per una esistenza piena di relazioni!

Autunno : riviaggiando per una esistenza piena di relazioni!

art-4-autunno

La stagione autunnale ci presenta una eterogeneità di colori vivaci: dal rosso, il colore dell’amore, all’arancione, il colore dell’esperienza, e poi il giallo, il colore dello splendore, e infine il bianco nebbia, il colore della pace.

Una stagione calma e silenziosa, ma allo stesso tempo vivace. E’ la stagione del tempo stabile, soleggiato ma non più così caldo da provocare malori e malesseri. E’ la stagione ideale per le vacanze della “terza età”. Il viaggio rappresenta colore e serenità, tranquillità, benessere, ma soprattutto relax. Chi meglio degli over 60 possono godersi una vacanza lontani dalla pazza folla, dal caos, dal caldo torrido? Si tratta del raggiungimento del traguardo della pensione, la “famiglia cresciuta” e sistemata, consente alle persone anziane di potersi muovere liberamente.

Per l’anziano poter andare in vacanza vuol dire: la possibilità di poter disporre di maggior tempo libero, il pensare alla propria autorealizzazione ed ai propri progetti di vita, l’occasione per sfruttare al meglio le proprie potenzialità o di potersi dedicare con più energia alle proprie passioni, agli hobby, all’artigianato, alle letture, alla vita associativa, per dare spazio ai valori “dimenticati”, da quello della disponibilità a quello della relazione con gli altri.

La domanda che sorge spontanea è:  “dove andare? Cos’è la vacanza di autunno e cosa può darmi a differenza dell’estate?” La vacanza d’autunno è fuga, è gentil pausa cercando le anticipazioni, in luoghi.

Non si può negare che la vacanza, ogni vacanza sia una occasione irripetibile e unica che può consentire una maggiore dedizione ad attività manuali, stagionali oppure ad attività intellettive come la lettura, il gioco delle carte, l’ascolto della musica o la visione di film e documentari, la partecipazione all’azione sociale. Vacanza significa, per chi può e per chi lo gradisce, partecipare ad attività sportive, oppure a sagre e feste, a gite organizzate e a cene, a giochi in società. La convivialità e cultura sono importanti momenti di svago e di compagnia che fanno sentire gli anziani “giovani e attivi”. Ecco allora la meravigliosa prospettiva di una vita piena di relazioni e di impegni sociali: un buon modo per passare il proprio tempo e contribuisce positivamente alla salute. Viaggiare per star bene, per volersi bene!

 

Dott. Danilo Verdicchia

 

Consulente cognitivo comportamentale –

daniloverdicchia@paideiasrl.com

home-catalogo
home-calendario