Allora, chi è la più bella del reame?

Allora, chi è la più bella del reame?

art-1

Le regine dell’offerta balneare italiane e i primati della Romagna.

Sta per esplodere l’estate, mentre sono già “esplose” le previsioni sull’andamento della stagione 2017. Non ci sono dubbi sul suo esito positivo, che punta a rafforzare le regioni la cui vocazione turistica è oltremodo sicura.

L’Emilia Romagna, la Sardegna e il Veneto sono le “regine dell’offerta balneare italiana, quelle più famose e con le migliori spiagge”, mentre la Puglia gioca la sua scalata grazie soprattutto al Salento che va di moda e fa tendenza.

La Romagna, invece, rinnova il suo primato – e non è solo una mia opinione – grazie alla propria vitalità in materia di Eventi: basti pensare, per fare pochi esempi, alla Notte Rosa, alla Notte del Liscio, al Festival del Wellness, alle grandi manifestazioni gastronomiche (due per tutte: Al Mèni, a Rimini con i grandi chef in piazzale Fellini, e la Festa Artusiana a Forlimpopoli…), ma soprattutto al calendario di ogni località che prevede iniziative culturali o spettacolari a getto continuo. Una regione, la nostra Romagna, che si propone più o meno consapevolmente non solo come meta balneare ma anche come grande occasione d’incontro : ci si ritrova tutti in Riviera per celebrare una convivenza civile, una socialità, una vita con gli altri, di quella vita con gli altri di cui nessuno può fare a meno… qualcosa che in Romagna – e gli ospiti lo avvertono più di noi – viene offerto ovunque, in spiaggia, nei caffè del lungomare, negli spazi all’aperto degli alberghi (dopo il pranzo e la cena quando tutti, magari insieme, sono lì a progettare escursioni o serate), nei piazzali sul mare dove un palco e una pista da ballo preparano un’altra occasione d’incontro…

L’Estate qui diventa come un’unica Festa di grande dimensioni, senza confini… e senza titolo: ma ognuno in cuor suo sa che è dedicata anche a lui, con una buona dose di affetto e di sincerità.

Tutti ingredienti di un successo conquistato, quindi, non solo con il lavoro.

Giovannino Montanari

home-catalogo home-calendario