Abbiamo il vento a favore

Abbiamo il vento a favore

art-1

Buone notizie dall’Italia e dalla Romagna sul fronte del Turismo. Ma anche il resto non va poi così male…

Lo dicono tutti gli indicatori, i sondaggi e gli osservatori: i dati del turismo in Italia nell’estate 2017 sono straordinari, sia per gli ospiti italiani che per quelli stranieri. Il Ministro Franceschini suona la carica invocando, a questo punto, il rilancio decisivo degli investimenti privati.

L’Emilia Romagna – lasciatemelo dire – ha il record degli incrementi sul versante marino: tra giugno, luglio e agosto gli stabilimenti balneari hanno registrato un aumento generalizzato lungo tutte le coste italiane, con il primato della nostra regione (+25%), seguita da Puglia (+23%) e Sicilia (+22%) (fonte: CNA Balneatori). Oltre al mare, andamento positivo in estate anche per la montagna, le città d’arte e per il turismo rurale, con oltre 7 milioni di pernottamenti negli agriturismi in aumento dell’8% rispetto alla stagione estiva 2016.

Ottima la stagione per i musei italiani, così come crescono – del 19% – i viaggiatori online che hanno scelto l’Italia come meta turistica, e parallelamente si è rilevato un notevole incremento delle prenotazioni dei viaggi organizzati verso l’Italia per il periodo estivo.

Inoltre, le previsioni positive per settembre fanno ben sperare sulla destagionalizzazione della domanda turistica. E’ decollato definitivamente il “turismo dei Borghi”, come pure la frequentazione dei “cammini”, con un incremento consistente per quelli più importanti come la Via Francigena e gli itinerari francescani. Da segnalare il fenomeno dei viaggi su treni storici lungo tratte ferroviarie inusuali.

Abbiamo il vento a favore. Dobbiamo, quindi, guidare bene la barca del Turismo. La Romagna per non sbagliare si è dotata di una nuova struttura che svolgerà, appunto, la funzione di guida: Destinazione Romagna, con i principali enti locali della nostra sub-regione affiancati, nel ruolo di “suggeritori”, dai rappresentanti delle più significative organizzazioni sindacali degli operatori turistici.  Andrea Gnassi, sindaco di Rimini, guiderà la parte pubblica, mentre i privati avranno come coordinatore – in una sorta di cabina di regia – Gianfranco Vitali, noto agente di viaggio. Ora tutti si attendono, da questa collaborazione pubblico-privato, concretezza e lungimiranza, per essere presenti su tutti gli scenari più importanti della domanda turistica italiana e straniera. La Montanari Tour, specializzata nel turismo organizzato rivolto alla terza età e al mondo dell’associazionismo, offrirà la sua collaborazione e partecipazione a partire dalle serate promozionali previste a Varese, Bergamo e Verona, rispettivamente il 14, 15 e 16 novembre 2017: invitati a questi incontri le realtà associative delle province coinvolte (Cral aziendali, Dopolavori, Sindacati pensionati, Centri sociali anziani, Associazioni culturali, Università della terza età, ecc.). Oltre a tutte le iniziative collettive frutto del rapporto con gli organismi regionali (Fiere, Work Shop, Educational, Serate speciali…), la Montanari Tour ha in cantiere una serie di proprie azioni promo-commerciali, in Italia e all’estero, legate in particolare all’uscita del Catalogo 2018: già in calendario una serie di incontri in Lombardia, in Piemonte e nel sud della Francia, per i prossimi mesi di novembre e dicembre. Il lavoro, a cercarlo, non manca…

Giovannino Montanari

home-catalogo
home-calendario